Pensieri degli artisti

I seguenti artisti rendono il nostro evento così unico!

Mostra di più Mostra di meno
Alessandro Lupi

ITALIA

Dialogue, 2022

Dialogue è un'installazione fittizia, specifica per il luogo, che sfrutta il fossato intorno al Palazzo Vescovile, Hofburg e al contempo crea un'illusione di nuovi spazi.
Tre forme tridimensionali fluorescenti si muovono nell'acqua e formano così figure sempre nuove che si riflettono sulla superficie dell'acqua ed entrano in dialogo tra loro. Il fossato d'acqua diventa una nuova dimensione spaziale, che permette costantemente nuove intuizioni attraverso i movimenti ritmici delle forme e attraverso un moto ondoso creato artificialmente.
Dialogue è un lavoro che si riferisce alla soggettività dello spazio e del tempo e al fatto che tutto è collegato. La superficie dell'acqua qui diventa uno specchio che separa due mondi, coscienza e subcoscienza si fondono qui in un'unità che non può essere sempre chiaramente distinta.

 

Bressanone / Giardino Vescovile

 

Fragments of Reality, 2022

Fragments of Reality è un’installazione sostenibile che funziona senza energia elettrica. La tecnica consiste in piccoli specchi mossi dal vento per riflettere l’ambiente, la luce naturale durante il giorno e la luce artificiale delle lampade artificiali o la luce lunare di notte. Inoltre, questo tipo di lavoro cambia ogni volta a seconda del punto di vista, del vento e del momento della giornata. Quest'opera stimola l'immaginazione e si presta a diverse interpretazioni esplorando la nozione di percezione: il visibile e l'invisibile, il riflesso della luce e la mente. Ecco che i riflessi possono essere letti come fossero stormi di uccelli, banchi di pesci o polvere attraverso un raggio di luce.


Bressanone / stazione

 

Mostra di più Mostra di meno
Arnold Mario Dall'O
sostenuto da Christian Schwienbacher

The Art of Love, 2022
ITALIA

Due irrigatori danzano intorno al proprio asse, spruzzano acqua, sprofondano nella pioggia nebbiosa e iniziano il gioco ancora e ancora. Ogni quarto d'ora, gli irrigatori si svegliano e iniziano il loro gioco d'amore, il cui esito è incerto ma pieno di passione.

 

Mostra di più Mostra di meno
Båll & Brand

The Ice is Melting at the Pøules, 2020
DANIMARCA

The Ice is Melting at the Pøules fa parte del progetto artistico globale wearemelting.art. Consiste in una proiezione analogica e organica in continua evoluzione fatta dalla luce che penetra attraverso dischi di vetro rotanti e chiusi. Questi dischi contengono acqua di disgelo della calotta glaciale in Groenlandia, colorante blu da fiordalisi in via di estinzione e petrolio greggio da un giacimento petrolifero negli Stati Uniti. L'incompatibilità dei materiali utilizzati rappresenta una metafora dell'estrazione del petrolio e dei problemi connessi con il riscaldamento globale.

L‘opera The Ice is Melting at the Pøules racconta degli oltre 13 milioni di litri di ghiaccio che si sciolgono ogni secondo.

 

Mostra di più Mostra di meno
Beatrice Alemagna & Emmanuel Feliu

Storia corta di una goccia, 2022
Basato sull'omonimo libro di Beatrice Alemagna, 2010
ITALIA & FRANCIA

Storia corta di una goccia racconta la storia di una goccia d'acqua dalla sua nascita alla sua morte attraverso varie immagini e passaggi di testo. Il linguaggio utilizzato dall'autrice è semplice ed è caratterizzato da frasi brevi e concise. Il linguaggio visivo è colorato e consiste principalmente in forme geometriche. Realtà e sogno si combinano in una breve storia tra umorismo e serietà. Emmanuel Feliu ha animato e dato vita alle immagini del libro.

 

Mostra di più Mostra di meno
Brigitte Kowanz

Delight, 2008
AUSTRIA

L'opera "Delight" (2008) si basa su due mezzi di progettazione artistica che sono centrali nel lavoro di Brigitte Kowanz: la luce nelle sue varie manifestazioni e il linguaggio. Che l'artista sia sempre interessata al processo di percezione è dimostrato dal suo uso giocoso del termine "Delight", che può essere letto dallo spettatore come "Light" e "Delight" allo stesso tempo.

 

Mostra di più Mostra di meno
Clemens Rudolph (Antrilope)

Wasserhahn und Brausehenne, 2022
GERMANIA

Il lavoro di Clemens Rudolph è nato nell’ambito del gemellaggio tra Bressanone e la città di Ratisbona. Si vede come un viaggio surreale e fantastico dietro la facciata dell'edificio. Quello che inizialmente sembra essere uno sguardo superficiale dietro le quinte si rivela presto un viaggio in un nuovo mondo. Elementi architettonici, componenti individuali e parti della membrana della casa prendono vita dall'acqua e sviluppano nuove dinamiche, forme e funzioni. L'acqua è intesa qui come l'elemento centrale del viaggio e l'origine della trasformazione.

 

Mostra di più Mostra di meno
Detlef Hartung & Georg Trenz

Panta rhei, 2022
GERMANIA

Secondo la teoria del fiume di Eraclito, l'esperienza mondiale primaria è un continuo cambiamento di sostanza e forma: "Chi si muove nello stesso fiume, scorre sempre in acque diverse. Non si può entrare nello stesso fiume per due volte”. La dottrina del fiume deve essere compresa in relazione alla dottrina dell'unità di tutte le cose di Eraclito. Essere è un eterno divenire e camminare. È la metafora di tutto ciò che scorre. In mezzo al flusso di frequentatori del Festival, parole fluviali e citazioni scorrono sulla facciata di Sant'Erardo e trasformano, con mezzi tipografici, l'architettura statica in un segno in movimento.

 

Mostra di più Mostra di meno
Ivo Schoofs & Pepe Heijnen (Kinetic Humor)

Inverse Frequency, 2022
OLANDA

Inverse Frequency è un'installazione interattiva degli artisti olandesi Ivo Schoofs e Pepe Heijnen (Kinetic Humor) invita i visitatori a confrontarsi con il tema del cambiamento climatico. Una cupola di palloncini a elio si estende sul Giardino dei Signori e trova il suo centro sopra la fontana del parco, dove galleggia un grande palloncino blu. Tutti i palloncini rimanenti sono illuminati con luce rossa e rappresentano i fotoni vibranti del sole.

L'acqua che esce dalla fontana cade a spirale nella vasca. L'acqua stessa è illuminata con luce stroboscopica appena sopra o sotto la frequenza delle gocce d'acqua. Questo si traduce in un'illusione ottica: a seconda della frequenza della luce, l'acqua sembra correre verso l'alto o verso il basso. La frequenza della luce è controllata da una leva accanto alla fontana che può essere mossa dai visitatori. Essi stessi, dunque, diventano responsabili delle decisioni sul futuro del cambiamento climatico.

Grazie a processi cinetici, l'acqua della fontana viene convogliata meccanicamente verso l'alto e poi rifluisce in varie aperture sulla superficie della figura.
Il ritmo del flusso dell'acqua, che mette anche in movimento le singole parti della forma, dà vita alla figura.

 

Mostra di più Mostra di meno
James Turrell

Circular Glass Series, 2020
USA

Le opere spettacolari della serie «Circular Glass» consentono, in un ambiente architettonico quotidiano, un'esperienza visiva e sensoriale della luce, riservata in precedenza alle grandi installazioni dell'artista. I pezzi unici di questa serie sono riconducibili alla serie "Small Glass" del 2016, che ha attirato grande attenzione da parte di un vasto pubblico. Anche le «Circular Glasses» vengono programmate individualmente con la più moderna tecnologia LED. La sua struttura fisica si riferisce alla «Shallow Space Constructions» della fine degli anni '60 e dei primi anni '70 di Turrell. Con questa serie l'artista prosegue la sua ricerca sulle possibilità tecnologiche legate alle pratiche sensoriali e invita gli spettatori ad un'esperienza meditativa.

Häusler Contemporary Zurigo

 

Mostra di più Mostra di meno
Kari Kola

FINLANDIA

Sounds of the River, 2022

Sulla homepage dell'artista finlandese Kari Kola si legge “I am a light artist”, quindi un artista della luce che ha sostituito il pennello con la luce e che, grazie alle ultime tecnologie, crea dipinti che non hanno eguali. Così, la tela è stata da tempo sostituita da aria, acqua, prati e foreste. Sounds of the River è un'installazione in cui due fiumi sono fusi in uno utilizzando fasci di luce blu, che creano una forma di isola immaginaria che galleggia nell'aria. Gli elementi dell'acqua e dell'aria sono sempre presenti e interconnessi. L'artista utilizza un elemento di alta luce proiettata nell'aria, creando un'opera d'arte atmosferica, che dà una grande atmosfera in tutta la zona, contrassegnato come un luogo dove i due fiumi si incontrano. Il paesaggio sonoro dell'installazione è creato con l'assistenza di microfoni subacquei, provenienti da entrambi i fiumi.

 

Bressanone / Ponte Widmann

 

 

Images, 2022

Il forte di Fortezza, il più grande complesso storico dell'Alto Adige, situato accanto a un fiume presso il quale l'artista presenta un'altra installazione, serve come una grande ispirazione per l'artista e una connessione con il progetto Sounds of the River, in mostra nella città di Bressanone. L'installazione si basa su colori che cambiano molto lentamente e che trasformano l'intera area. Saranno utilizzati diversi strati della fortezza, creando un forte contrasto con l'aspetto e la percezione della fortezza durante il giorno. Un sito, che ha scatenato l'ispirazione dell'artista con la sua storia di fortezza militare mai utilizzata per tale fine e che ha cambiato la sua funzione per diventare sede per le arti e le mostre. Così l'obiettivo dell'artista è quello di creare immagini astratte, come se fossero dipinti, per riflettere la variegata storia del sito.

 

Forte di Fortezza

 

 

Moments, 2022

Le cascate di Stanghe sono un affascinante spettacolo naturale di acqua, ponti multipli e alti contrasti. La gola non ci offre solo una passeggiata fisica, ma anche immaginaria. Il luogo non ha avuto solo un forte impatto visivo sull'artista, ma con il forte scroscio delle sue cascate ha anche fatto sì che entrasse nelle profondità della sua mente. Di sera, nell'oscurità assoluta, l'esperienza delle cascate e dei suoi suoni è ancora più unica. L'opera Moments è un'installazione ad impatto visivo molto forte per questo sito unico. I contrasti con i colori e i riflessi dell'acqua creeranno un'esperienza inedita che ricorderemo a lungo.

 

Racines / cascate di Stanghe

Mostra di più Mostra di meno
Keith Sonnier

Expanded Willow Blatt, 2000
USA

La scultura "Expanded Willow Blatt" del 2000 fa parte della poliedrica serie "Blatt" dell'artista, che ha sviluppato a Monaco e presentato lì per la prima volta. I modelli per questa serie provengono dai disegni che Sonnier ha fatto delle palme native del suo stato natale, la Louisiana

 

Mostra di più Mostra di meno
Kuno Prey

Muro invisibile, 2022
ITALIA

Questo "muro" del peso di 6,4 tonnellate rappresenta i rifiuti plastici raccolti nel distretto di Bressanone nell’arco di circa 8 giorni. Gran parte della plastica prodotta nel mondo finisce purtroppo nei corsi d’acqua e nel mare dove il movimento delle onde e la luce solare la sbriciola in frammenti sempre più piccoli. In forma di microplastica entra nella catena alimentare con conseguenze imprevedibili per gli esseri umani e gli animali; le microplastiche sono state trovate anche sui nostri ghiacciai….

Purtroppo, questo “muro” che ci circonda è invisibile, impercettibile, subdolo e sta cambiando per sempre la nostra esistenza. La plastica è un materiale molto prezioso. Piatti, imballaggi, sacchetti, cannucce, pellicole per alimenti e molti altri prodotti di plastica rappresentano, nella nostra società consumistica, progresso e comodità. Ma non è sufficiente portare la plastica nei centri di raccolta, dobbiamo urgentemente limitarne l’uso e utilizzarla in modo responsabile.

 

Mostra di più Mostra di meno
Leonid Tishkov

PRIVATE MOON, 2003-2022
TERRA

Private Moon è un'installazione luminosa mobile e un poesia visiva che racconta la storia di un uomo che si innamorò della Luna e rimase con lei per il resto della sua vita. Immerso in un sogno, prendendosi cura di questa creatura celeste, l'uomo diventa un essere mitologico, attraversando il confine tra i due mondi, vivendo nel mondo reale come in una favola. Leonid Tishkov ha portato la sua Luna in un viaggio intorno al mondo dal 2003, avendo viaggiato con l'artista attraverso la Russia, gli Stati Uniti, la Nuova Zelanda, il Giappone, Singapore, Taiwan, Austria, Francia, Germania, Cina, Ucraina, l'Artico e oltre. All'inizio di quest'anno Private Moon era in mostra a Leeuwarden (Paesi Bassi), e ora l'installazione è stata spostata a Bressanone con il supporto del LUNA Leeuwarden, by Media Art Friesland Foundation.

Mostra di più Mostra di meno
LNLO by Helen Eastwood & Laurent Brun

Wish blow, 2018
FRANCIA

Chiudete gli occhi, esprimete un desiderio... e soffiate con tutto il cuore! 15 belle bolle colorate si librano sul suolo e trasformano i Giardini Rapp in un campo di bolle scintillanti che si accendono quando si soffia su di loro. LNLO crede nei poteri magici del pensiero positivo: desiderare qualcosa, avere un sogno, è già una mezza realtà! La bolla dei desideri simboleggia il potere delle nostre speranze e dei nostri sogni. Più si soffia, più sincere e convinte sono le speranze, più la luce viaggia... e maggiore è la possibilità che il vostro desiderio si avveri!

La vostra speranza e la vostra forza di volontà sono abbastanza forti da illuminare tutte e 15 le bolle?

 

Mostra di più Mostra di meno
Massimo Uberti

Battistero d’oro, 2020
ITALIA

L'artista italiano Massimo Uberti pone sull'insolita struttura a sette angoli della fontana un'opera ottagonale che nella sua forma ricorda le tipiche cappelle battesimali, i cosiddetti Battisteri. L'artista stabilisce così un bilanciamento sull'insolita struttura della fontana e le conferisce una nuova forma e funzione. La costruzione in filigrana è costituita da fini tubi metallici dorati. Le finestre e le porte della cappella battesimale sono costituite da tubi al neon ricurvi.

Con il Battistero d'oro Uberti costruisce un ponte verso una tradizione cristiana, particolarmente diffusa in Italia, e dà grande importanza alle cappelle battesimali. Le planimetrie ottagonali delle cappelle battesimali si basano su un pensiero escatologico: il primo giorno della settimana (domenica) Cristo è risorto dai morti, e quindi il primo giorno della creazione è stato considerato come l'ottavo giorno e quindi giorno della nuova creazione.

 

Mostra di più Mostra di meno
Ocubo

Floating stars, 2022
PORTOGALLO

Floating Stars è un'installazione partecipativa che, grazie all'interazione con il pubblico, è in continua evoluzione e crescita. In una vasca d'acqua, i visitatori hanno la possibilità di lasciar galleggiare piccole candele che contengono desideri o pensieri. La superficie dell'acqua e le luci delle candele vengono filmate e proiettate in tempo reale sulla facciata del palazzo di fronte. L'opera unisce tecniche analogiche e digitali. L'installazione è arricchita da una composizione del musicista portoghese Lus Célia.
La vasca è una metafora del cielo, le luci rappresentano le stelle. Siamo tutti parte dell'universo e come tali, connessi. L'installazione invita le persone a partecipare attivamente al progetto e quindi a connettersi tra loro, essendo ognuno parte di un tutto.

 

Mostra di più Mostra di meno
Olab

W A V E, 2022
PORTUGAL

Wasser- Acqua – Vida - Eau
In che modo l'acqua è importante nella nostra vita?
In che modo l'acqua è essenziale per il nostro mondo?
Queste domande esistenziali portano gli artisti a creare la scultura W A V E di luce astratta, specialmente per i Portici Maggiori, multilingue per illustrare la preoccupazione trasversale che l'acqua dovrebbe essere per tutti noi. Mostra come l'acqua scorre, universale, trasparente e sempre presente.
Tutti sono immersi nella sua luce come lo siamo stati tutti nel grembo materno. Tutti uguali, tutti alla stessa maniera, e poi, usciamo, lasciamo la strada e andiamo nel mondo, nasciamo di nuovo. La scultura colpisce la nostra percezione del mondo lasciando che la vista della montagna passi attraverso i suoi segmenti.
Manteniamola pura.
Condividiamola con tutti.
Proteggiamola come lei protegge noi.

 

Mostra di più Mostra di meno
Peter Aerschmann

H²O, 2022
SVIZZERA

La proiezione H²O mostra un complesso sistema di tubi con acqua e tutti i tipi di reazioni chimiche colorate. Quella che a prima vista sembra essere una grande e divertente simulazione di una fabbrica chimica si riferisce a uno dei maggiori problemi del nostro tempo: l'acqua sta diventando sempre più scarsa, viene sempre più privatizzata e commercializzata. Allo stesso tempo, la nostra acqua potabile è inquinata da varie tossine, come i pesticidi dell'agricoltura o i prodotti chimici dell'industria. Le tossine, che spesso rimangono invisibili nel mondo reale, diventano un elemento centrale del design nel video.

 

Mostra di più Mostra di meno
Petra Polli

The right to choose, 2022
ITALIA / GERMANIA

L'installazione è composta da diverse strisce di cotone, che sono appese come tessuti nelle tinture per l'essiccazione. Su queste strisce di cotone naturale si può vedere una proiezione video che mostra un fiume nel nuovo colore di tendenza. L'industria tessile divora grandi quantità di acqua e inquina l'ambiente. L'inquinamento idrico è una sfida importante, soprattutto nella finitura tessile. I fanghi di lavorazione tossici e i residui di tintura dell'industria tessile, in molti luoghi, finiscono nei fiumi senza filtri, facendo sì che il nuovo colore di tendenza della stagione successiva possa già vedersi nel colore dei fiumi. Di conseguenza, milioni di persone non hanno acqua potabile pulita e sono colpite da malattie. Per anni, parole chiave come "L'avarizia è una figata" e "Fast Fashion" hanno determinato il nostro comportamento di acquisto. Le collezioni cambiano in breve tempo e ci seducono con prezzi bassi. Quale contributo è disposto a dare ogni individuo?

 

Mostra di più Mostra di meno
Philipp Messner

Erosions, 2022
ITALIA/ GERMANIA

L'acqua è la componente principale del nostro corpo, e soprattutto noi sentiamo il bisogno di avere sempre l'acquolina in bocca, sulla lingua. E la lingua è l'interfaccia tra l'esterno e l'interno e quindi assume anche una doppia funzione di "ricevitore" e "mittente" del liquido.

Attualmente, il tema riguardante l'acqua non può essere separato dalle questioni climatiche e, nonostante le conseguenze del riscaldamento globale, la questione rimane un qualcosa di astratto per la maggior parte di noi. Tutti conoscono la sensazione della sete che tocca direttamente ogni uomo nel suo istinto di sopravvivenza. La sete non ha alcun effetto esterno, ma tale bisogno si sente solo all'interno dell'essere umano e lo influenza fisicamente e psicologicamente.

Nel suo lavoro, Philipp Messner mette in scena le lingue come esseri indipendenti e quindi le trasforma in oggetti di riflessione: uno spazio normalmente interiore viene spinto verso l'esterno e visualizzato in un luogo pubblico.

 

Mostra di più Mostra di meno
Refik Anadol

Bosphorus, 2018
TURCHIA

Il rapporto tra simulazione, realtà e ricerca della comprensione è in gran parte riflessivo. Nelle storie che raccontiamo e nei mondi che costruiamo, creiamo continuamente degli specchi che offrono meditazioni sulla nostra identità mentre diventano parte della natura stessa. Come dice Philip K. Dick: "La realtà è ciò che non scompare quando si smette di crederci. Una simulazione è quella che non si ferma quando le storie scompaiono. Le storie rispondono al nostro desiderio umano di soluzione, ma una simulazione risponde solo alle sue leggi e condizioni iniziali. Una simulazione non ha nessuna morale, nessun pregiudizio e nessun significato. Come la natura, è semplice".

Bosphorus è una scultura di dati ispirata alle raccolte di dati radar ad alta frequenza del Mar di Marmara fornite dal Servizio meteorologico statale turco a intervalli di 30 minuti. La raccolta di dati di 30 giorni di attività sulla superficie del mare si è trasformata in un'esperienza poetica.

 

Mostra di più Mostra di meno
Romain Tardy

The source, 2021/22
Romain Tardy, visual artist and creative director - Antoine Bertin, Sound artist - Martin Pirson, artist assistant
FRANCIA

The source è un'installazione immersiva di luce e suono che consiste in due parti.

La prima fase ha condotto il collettivo di artisti alle sorgenti d'acqua che alimentano il centro storico di Bressanone. Durante vari sopralluoghi, gli artisti hanno filmato corsi d'acqua e sorgenti e catturato varie registrazioni sonore. Le registrazioni hanno poi costituito la base per il lavoro vero e proprio. I movimenti di acqua, i riflessi luminosi e i suoni dell'acqua sono stati analizzati e tradotti in luce in un secondo momento. Il risultato è una composizione luminosa e sonora d'atmosfera che elimina la separazione spaziale tra fontana e sorgente. Il gioco di luci e suoni attorno alla fontana accompagna il pubblico in un viaggio che ricorda la preziosa risorsa naturale dell'acqua e pone la sua origine al centro dell'opera.

 

Mostra di più Mostra di meno
Sophie Guyot

SVIZZERA

Maison Flux, 2012

Una casa, ecco come sarà l'allestimento. Ma un tipo di casa leggermente diverso: fatta di barriere vegetali che diffondono la luce. È naturale, presenta dei meandri come gli alberi e le piante e allo stesso tempo è urbana ed è composta da elementi industriali e di uso quotidiano.
Il suono viene emesso da vari punti dell'allestimento. Suoni come quelli delle mascelle, respiri impercettibili, onomatopee, mormorii indefinibili, facendo così apparire la casa viva e dotata di parola. Gli spazi così definiti possono essere considerati come improbabili stanze o celle protettive e misteriose che accolgono il visitatore e lo avvolgono con la loro inquietante estraneità.
A metà strada tra un hotel e una hall di stazione futurista, il luogo è concepito per essere un invito a riposare, passeggiare, sognare e vivere emozioni inaspettate. È una riflessione sull'habitat e sul biotopo umano in generale e, allo stesso tempo, un'esperienza sensoriale intensa e incantevole.

 

 

Mostra di più Mostra di meno
Spectaculaires

FRANCIA

Colours of the Cathedral, 2022

Nella storia, i colori sono stati a lungo utilizzati come simboli per trasmettere significato e valorizzare le opere d'arte. Il duomo di Bressanone è stato prima dipinto in giallo e, più tardi, in toni grigio-azzurri, come dimostra il dipinto trovato negli archivi della Hofburg negli ultimi anni. La proiezione sul duomo ci porterà in un viaggio attraverso i colori della cattedrale - grigi, verdi e blu, che ricordano i colori dell'acqua che circonda la città. È concepita come un'evoluzione graduale dello stato luminoso paragonabile a un lento e inesorabile passaggio dal giorno alla notte. La cattedrale non vive per conto proprio. È anche il centro della piazza che porta il suo nome - è per questo che tutta la piazza sarà illuminata, per enfatizzare la grandezza del luogo e del suo centro, il Duomo.

Composizione e idea originale: Werner Zanotti e Benoît Quero
Team creativo: Les Allumeurs d'images
Creazione del suono: Orel

 

 

Baobab Trees, 2022

I baobab sono magnifici alberi monumentali che si trovano principalmente nel continente africano. Le loro forme sono incomparabili a qualsiasi altro sul pianeta e la loro corteccia a volte assomiglia alla pelle degli elefanti. Gli alberi di baobab sono vere e proprie "torri d'acqua", destinate a sopravvivere nelle regioni di grande calore. Per secoli, gli uomini hanno imparato a vivere con loro. Come opera d'arte al festival, essi testimonieranno il loro rapporto con l'acqua e con l'uomo proiettandoli direttamente sulle facciate delle abitazioni. Le nuvole si muoveranno lentamente tra i baobab e gli uccelli voleranno da un albero all'altro.

Le composizioni degli alberi sono ispirate alle foto di Pascal Lemaître (fondazione Y Rocher).
Composizione e idea originale: Benoît Quero
Team creativo: Les Allumeurs d'Images

 

 

Mostra di più Mostra di meno
Stefano Cagol

The global warning; Il tempo della fusione glaciale, 2019-2022
ITALIA

Le Alpi si riscaldano più di altre parti del pianeta, e questo cambiamento influisce sulla scomparsa dei ghiacciai, sulla disponibilità di acqua e sulla vita a diverse altitudini. Il pericolo è proprio davanti ai nostri occhi, anche se non vogliamo rendercene conto e pensiamo agli effetti del clima e della natura solo quando si manifestano in modo distruttivo. L'artista Stefano Cagol ci invita a riflettere sul complesso mosaico di cause ed effetti che rappresenta il quadro del cambiamento climatico propagando un inesorabile segnale di pericolo che non risparmia nessuno. Lo fa con la sua opera luminosa e sonora "The Global Warning", un amaro gioco di parole che si basa sulla vicinanza tra le parole inglesi warming (riscaldamento) e warning (avvertimento).

L'effetto simbolico luminoso dell'allarme è sottolineato dal suono, che traduce le frequenze emesse dal calore del sole in onde sonore, introducendo i suoni causati dallo scioglimento di un ghiacciaio. "L'avvertimento globale" è stato studiato nell'estate del 2019. Sospeso nel tempo, assume ora ulteriori significati: l'avvertimento globale si rafforza nello spronarci a costruire un futuro migliore

F/ART  Technological partner for the custom designed control units

Mostra di più Mostra di meno
Vincenzo Marsiglia

Senses and Spaces
Una mostra nell'ambito del Bressanone Water Light Festival ©
in collaborazione con la Boesso Art Gallery
​​​​​​​ITALIA

Vincenzo Marsiglia, noto sia in Italia che all’estero principalmente nel campo dell'arte digitale e interattiva, è ospite al Water Light Festival di Bressanone 2022 con la mostra Senses and Spaces in programma nel Forte di Fortezza. La mostra comprende opere attuali dell'artista, alcune site-specific,  in un dialogo con gli spazi del forte. Filo conduttore di tutte le opere in mostra sono gli elementi caratteristici dell'opera dell'artista, come la stella a quattro punte, la cui geometria e forma sono diventate il segno distintivo di Marsiglia, così come l'interazione con il pubblico. I giochi luminosi delle installazioni rimuovono il confine tra interno ed esterno, rendendo il tour espositivo un'esperienza unica di percezione.

 

Mostra di più Mostra di meno